Osservatorio sulla finanza territoriale

Il nuovo Osservatorio sulla finanza territoriale

È da oggi accessibile la nuova versione dell’Osservatorio sulla finanza territoriale (OFT), completamente rinnovata per quanto concerne la struttura e la veste grafica e più ambiziosa negli obiettivi. Oltre alla completa disponibilità di dati e informazioni sui fenomeni di bilancio degli enti territoriali piemontesi (e non solo), saranno resi maggiormente fruibili commenti, note e contributi degli addetti ai lavori impegnati nell’analisi e nello studio della finanza subnazionale. Gli sforzi per migliorare costantemente OFT, offrire materiali utili all’approfondimento della finanza territoriale e diffondere le informazioni disperse tra svariate fonti e autori, saranno supportati dalla preziosa collaborazione degli uffici regionali (in particolare il settore della programmazione macroeconomica) e da ANCI Piemonte. Critiche e suggerimenti da parte degli utilizzatori del sito non potranno che stimolare e rendere sempre più utile il nostro lavoro.
Vogliamo dedicare l’immagine di apertura della nuova versione dell’Osservatorio sulla finanza territoriale al Panopticon, lo schema immaginato dalla fantasia di Jeremy Bentham sul finire del Settecento, attraverso il quale si proponeva una teoria della trasparenza (asimmetrica) alla base della disciplina costruttiva di architetture funzionali, scintillante di illuministica fiducia nel potere delle regole meccaniche.
Ci fermiamo però solo sulla soglia della metafora del grande pensatore inglese, limitandoci, con qualche forzatura, a prenderne in prestito alcuni tratti. Questa visione architettonica, ardita per l’epoca, ci suggerisce un tema di fondo, sicuramente non previsto da Bentham: la necessità di affiancare alle architetture istituzionali, costruite per vincolare i comportamenti e rendere meno imprevedibili gli obiettivi (e gli scarti da questi, come nel caso delle istituzioni democratiche, anche ai livelli di governo inferiori), i frutti degli sforzi di tutti coloro che vogliono contribuire a riplasmarne il disegno, basandosi sullo scambio più ampio possibile di informazioni e allargando l’arena del controllo informato delle istituzioni locali.
Appare allora meno lontana dai problemi effettuali, con cui ha a che fare il disegno delle relazioni tra livelli di governo e delle istituzioni democratiche, la metafora del palazzo in cui valgono meno i rapporti di fiducia che l'astratto calcolo costi-benefici: alla meccanica delle regole istituzionali non deve mai venir meno il contributo dei processi di allargamento della partecipazione alle deliberazioni pubbliche.
Confidiamo che le dimensioni del nostro contributo a questi processi, anche se contenute, siano coerenti con l’ispirazione che ci guida.

FINANZA REGIONALE

Dati, analisi e commenti sulla finanza regionale piemontese e confronti con le altre regioni italiane

FINANZA METROPOLITANA E PROVINCIALE

Dati, analisi e commenti
sulla finanza delle città metropolitane e delle province piemontesi

FINANZA COMUNALE

I dati di bilancio, le analisi e i commenti sulla finanza comunale in Piemonte e in Italia

FEDERALISMO FISCALE

Approfondimenti sulle tematiche del federalismo fiscale e sull'attuazione della legge 42/2009