Osservatorio sulla finanza territoriale

Dati e Statistiche

Il certificato del conto consuntivo è redatto annualmente sulla base di un modello predisposto dal Ministero dell’Interno e dettaglia i flussi finanziari di competenza e di cassa per le principali categorie e voci economiche delle entrate e delle spese, specifica i trasferimenti in base alla loro provenienza ed alla loro destinazione e consente anche un’analisi delle spese delle amministrazioni comunali destinate alle diverse funzioni ed ai vari servizi.

Per i comuni piemontesi, la banca dati consente la selezione ed estrazione mirata delle seguenti variabili finanziarie: singole fonti di entrata (tributi, tariffe, trasferimenti, mutui...); singole funzioni di spesa, distinte per corrente e in c/capitale, per funzioni e servizi e per categorie; consistenza del debito e sue componenti.

 

Si richiede la collaborazione degli utenti per la segnalazione di errori eventuali nel database dei consuntivi, così come di possibili problemi nello scaricamento o relativi al formato dei file annuali, così da consentirci di adattare la versione attuale alle diverse piattaforme in uso. Per l'Osservatorio sulla finanza territoriale, il riferimento è Santino Piazza (responsabile OFT), tel. 0116666456.

Normativa di riferimento

In merito alla normativa di riferimento per la principale fonte di analisi quantitativa utilizzata per costruire le banche dati sugli enti locali, ricordiamo che il certificato sul conto consuntivo è da oltre vent’anni la principale fonte informativa sulla finanza locale italiana. È disponibile e omogenea per tutti i comuni, le comunità montane, le unioni, nonché per le province. La prima parte contiene informazioni sulla distribuzione delle entrate per titoli, categorie, sezioni e rubriche relative sia ad accertamenti e impegni di competenza che alla gestione di cassa. La seconda parte informa sulla presenza dei servizi, la loro modalità di gestione, e su alcuni indicatori circa l’utenza e le prestazioni. Nata per iniziativa del Ministero degli Interni tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80, al fine di disporre delle informazioni necessarie per effettuare il riparto dei trasferimenti statali alle province e ai comuni, questa rilevazione è successivamente divenuta un fonte di informazione statistica utilizzata anche dall’Istat e dalla Corte dei Conti per la predisposizione di annuari e rapporti. Essa costituisce anche la fonte informativa privilegiata degli studiosi di economia pubblica applicata al governo locale presso università e centri di ricerca.

FINANZA REGIONALE

Dati, analisi e commenti sulla finanza regionale piemontese e confronti con le altre regioni italiane

FINANZA METROPOLITANA E PROVINCIALE

Dati, analisi e commenti
sulla finanza delle città metropolitane e delle province piemontesi

FINANZA COMUNALE

I dati di bilancio, le analisi e i commenti sulla finanza comunale in Piemonte e in Italia

FEDERALISMO FISCALE

Approfondimenti sulle tematiche del federalismo fiscale e sull'attuazione della legge 42/2009